Anello Punta Castagna – Punta Pineda da Campi




Domenica 16 ottobre 2016: Campi (290) – Punta Castagna (0) – Spiaggia di Campi (0) – Punta Pineda (0) – Spiaggia di Campi (0) – Punta Castagna (0) – Campi (290).


Partecipanti: soundofsilence.


Lunghezza: 3,5 Km circa.


Dislivello: 300 m. circa.


Difficoltà: EE praticamente tutto il percorso; in particolare la seconda parte della discesa verso Punta Castagna presenta un sentiero rovinato, stretto e in parte invaso dalla vegetazione in cui occorre scendere con prudenza, il percorso su scogliera poi, specie verso ovest, necessità giusta scelta del percorso, prudenza sulle rocce scivoloso e anche una paretina di 4-5 metri di I grado per giungere nei pressi del bel faraglione a ponente di Punta Castagna, decisamente più semplice, anche se più lungo invece il percorso verso est fino alla Pineda.


Percorso in macchina: Da Genova a La Spezia in autostrada A12, quindi bisogna attraversare la città seguendo le indicazioni per Cinque Terre e Portovenere. Passiamo quindi per via Carducci, quindi Viale Italia, Via Amendola e infine Viale Fieschi, dove abbandoniamo le segnalazioni per Portovenere e giriamo a destra al semaforo seguendo invece quelle per le Cinque Terre e Riomaggiore. Seguiamo quindi per 6 Km. circa la strada delle cinque terre e giungiamo quindi ad una galleria, 600 metri dopo la quale possiamo notare sulla sinistra il Bar il Giardino con davanti un pergolato, qui inizia il nostro sentiero ed è possibile trovare parcheggio subito dopo sulla sinistra.


Percorso a piedi: dal parcheggio prendiamo le scalette immediamente adiacenti sulla sinistra del bar il Giardino e continuiamo sulla traccia per poco meno di 200 metri, per imboccare quindi a destra un sentierino costeggiante la recinzione di una casa (si tratta in ogni caso della prima occasione di girare a destra). Dopo una sessantina di metri lasciamo le recinzioni e prendiamo a sinistra un sentierino che riconosceremo essere quello giusto da vari cartelli in legno recanti la scritta “To the sea” o “Seaside”, che ci accompagneranno fin quasi alla scogliera di Punta Castagna. Scendiamo quindi per lo stretto sentierino, sistemato con gradini in legno nella prima metà, per poi giungere presso dei ruderi ormai vicini alla scogliera di Punta Castagna. Qui il percorso si fa meno chiaro e obbligato, ma comunque da percorrere con prudenza, dato il terreno scosceso e franoso. In breve comunque giungiamo sulla punta di fronte alla scoglio denominato Castagnola. Qui possiamo proseguire sulla destra, ovest, superando un promontorio prima scendendo lungo una cengia, poi in facile arrampicata per giungere in cima ad una paretina di circa 4-5 metri da scendere con prudenza. Scesa la paretina dobbiamo ancora superare un passaggio ostico e ci troviamo quindi di fronte a un bel faraglione torre, dal quale risulta impossibile, almeno per me, proseguire, se non mettendo i piedi in acqua. Torniamo quindi a Punta Castagna e risaliamo pochi metri per trovare un passaggio sulla destra onde percorrere la scogliera anche verso est. Troviamo quindi un passaggio assai più semplice di quel che poteva sembrare e raggiungiamo senza difficoltà la Spiaggia di Campi. Traversiamo quindi la spiaggia e percorriamo un breve tratto di facile scogliera per giungere a Punta Pineda e alle sue spettacolari piscine naturali dette “i Bozi”. Da qui, anche se sarebbe più logico risalire per il sentiero di Punta Pineda, nell’occasione sono tornato indietro a Punta Castagna e risalito al parcheggio per il sentiero dell’andata.



Conclusioni: si tratta di un alternativa più solitaria e selvaggia alla discesa per il più frequentato sentiero di Punta Pineda, quest’ultimo un poco sistemato meglio, ma neanche troppo….La cosa migliore comunque credo sia scendere per il sentiero di Punta Pineda e risalire da Punta Castagna attraverso il sentiero qui descritto, in modo da compiere un suggestivo anello e percorrere le scogliere senza fare troppi avanti e indietro come fatto da me nell’occasione. In ogni caso si tratta di posti bellissimi e selvaggi e purtroppo anche molto delicati per le frequenti frane. Stupenda Punta Pineda e le sue Piscine, ma bella anche Punta Castagna e il suo faraglione a forma di svettante torrione.



Nota: in questa pagina non ho pubblicato le foto di Punta Pineda, non avendo avuto il tempo di farne di nuove, ma le potete comunque trovare qui: http://luoghidasogno.altervista.org/Mare/Liguria/RivieraLevante/Tramonti/Pineda.htm




Capo Montenero e Punta Cavo scendendo a Punta Castagna



Punta Pineda scendendo a Punta Castagna più da vicino



Cartello segnavia per punta Castagna



Punta Castagna scendendovi



Punta Castagna scendendovi e sulla destra Punta Cavo e Capo Montenero



Sentiero verso Punta Castagna



Primo piano Capo Montenero e Punta Cavo scendendo a Punta Castagna



Sentiero per Punta Castagna



Spiaggia Campi rudere e Punta Castagna scendendovi



Spiaggia di Campi scendendo a Punta Castagna



Rudere scendendo a Punta Castagna



Spiaggia del Canneto scendendo a Punta Castagna



Ruderi e crinale sceso guardando indietro andando verso Punta Castagna



Rudere e Spiaggia Campi scendendo a Punta Castagna



Spiaggia del Canneto scendendo a Punta Castagna più da vicino



Scoglio Castagnola scendendo a Punta Castagna



Bozi Pineda scendendo a Punta Castagna



Scalette in muro a secco scendendo a Punta Castagna



Primo piano Scoglio Castagnola



Scoglio Castagnola scendendo a Punta Castagna più da vicino



Ultima parte sentiero per Punta Castagna guardando indietro



Scoglio Castagnola da Punta Castagna



Spiaggia Campi da Punta Castagna



Capo Montenero da Punta Castagna



Scoglio Castagnola da Punta Castagna



Scoglio Castagnola da scogliera Punta Castagna



Spiaggia di Campi e Punta Pineda da scogliera Punta Castagna



Faraglioni da scogliera Punta Castagna



Scoglio Castagnola in controluce da scogliera Punta Castagna



Faraglioni da scogliera Punta Castagna primo piano



Parete da scendere per accedere a faraglioni Punta Castagna



Faraglioni da scogliera Punta Castagna e Spiaggia Canneto sullo sfondo



Sommità faraglione Punta Castagna e Capo Montenero



Faraglione Punta Castagna e Capo Montenero vista verticale



Faraglione Punta Castagna e Capo Montenero



Faraglione Punta Castagna e Capo Montenero



Paretina da salire per tornare a Punta Castagna



Spiaggia Campi andandovi



Piscina naturale in Spiaggia di Campi



Ondata in scogli in Spiaggia di Campi e Capo Montenero sullo sfondo



Spiaggia di Campi e Capo Montenero andando alla Pineda



Freccia rossa su roccia arrivando alla Pineda



Bozi Pineda da sopra



Bozi Pineda da sopra



Capo Montenero e Spiaggia di Campi tornandovi



Capo Montenero e Spiaggia di Campi tornandovi



Punta Castagna e Spiaggia Campi dalla rena



Scoglio Castagnola risalendo da Punta Castagna



Spiaggia di Campi risalendo da Punta Castagna



Spiaggia di Campi risalendo da Punta Castagna



Bozi Pineda risalendo da Punta Castagna



Rudere risalendo da Punta Castagna



Scalinata a fianco muro pericolante risalendo da Punta Castagna