Cala Maramozza




Giovedì 3 marzo 2016: Cala Maramozza.


Partecipanti: Piera e Soundofsilence.


Lunghezza: 1,2 Km.


Dislivello: 40 m.


Difficoltà: EE la prima parte della discesa su terreno ripido e franoso, oltre che infrascato, poi, dopo uno stretto passaggio sul bordo del torrente facilitato da corde fisse, se ne percorre il letto, in parte cementato senza grosse difficoltà.


Percorso in macchina: da Genova fino all’uscita di Sarzana in autostrada (possibile in alternativa uscire a Spezia e seguire le indicazioni per Lerici, ma costa leggermente di più l’autostrada, contrariamente a quanto potrebbe sembrare, ed è più lungo), quindi attraversiamo subito il fiume Magra e prendiamo a sinistra giungendo a Romito Magra. A Romito Magra prendiamo sulla destra la SP331 per Lerici e in località Guercio imbocchiamo a sinistra la SP28 che seguiamo per poco meno di 400, fino ad un bivio, dove prendiamo a destra la SP26. Giungiamo quindi sopra l’abitato di Lerici e continuiamo sulla SP26 per Fiascherino cercando di notare, circa 500 metri prima dell’Hotel Eco del Mare, un piccolo spiazzo sulla destra in corrispondenza di una cassonetto della spazzatura, dove parcheggiamo (spazio per 2-3 macchine). Lo spiazzo in questione si trova subito dopo una curva a sinistra (con specchio) e subito prima di una a destra.


Percorso a piedi: Dal parcheggio si torna indietro pochi metri (una trentina circa) fino a un’apertura nel guardrail in corrispondenza di una recinzione; due metri prima di tale apertura si può notare una esile traccia tra le spine, che dobbiamo imboccare seguendo il guardrail. Dopo un breve tratto ripido e franoso il sentiero fiancheggia una recinzione e quindi devia, nuovamente ripidamente, a sinistra per scendere fino al torrente. Si passa quindi un tratto stretto a fianco del rio con l’ausilio di corde fisse e, quindi, si giunge a un largo spiazzo che si attraversa per continuare nel letto, ora cementato del torrente, che seguiamo fino ai gradini che ci portano in spiaggia. Il ritorno avviene per la stessa via.


Conclusioni: Brevissima gita da abbinare ad una delle tante altre proposte in zona che potete trovare comunque qui sul mio sito. Purtroppo il mare in tempesta non mi ha permesso di ammirare le trasparenze e i colori che presumibilmente questa Cala nascosta offre di solito, anche così comunque il posto è suggestivo e vale una visita. Mi riprometto comunque di ritornarci con tempo migliore e anche di esplorare eventuali altri accessi a mare a destra della cala in questione sfruttando un cancello aperto a metà sentiero.




Parcheggio per Cala Maramozza



Recinto alla destra del sentiero per Cala Maramozza



Inizio sentiero per Cala Maramozza



Sentiero per Cala Maramozza a fianco recinzione



Tratto attrezzato in sentiero per Cala Maramozza



Cascatella in sentiero per Cala Maramozza



Cancello aperto a fianco sentiero per Cala Maramozza



Sentiero per Cala Maramozza in alveo rio



Cala Maramozza



Cala Maramozza più da vicino



Cala Maramozza più da vicino



Cala Maramozza



Scala e Cala Maramozza



Cala Maramozza da destra



Slargo in sentiero per Cala Maramozza e cancello sullo sfondo



Piera in punto attrezzato sentiero Cala Maramozza



Scoglio del Macellaio da Cala Maramozza



Scoglio del Macellaio da Cala Maramozza



Scoglio del Macellaio da Cala Maramozza più da vicino



Scoglio del Macellaio da Cala Maramozza più da vicino



Scoglio del Macellaio da Cala Maramozza



Cala Maramozza dalla spiaggia



Cala Maramozza da sopra



Cala Maramozza dall'alto



Cala Maramozza dall'alto