Campiglia - Portovenere per sentiero 1A e ritorno per 1 con deviazione su AVG




13-1-2008: Campiglia- Portovenere per il sentiero 1a e ritorno per l’1 con deviazione sull’AVG.


Partecipanti: Davide Andrea e Laura


Racconto: La maledizione continua, finalmente arriva un giornata di bel tempo nel finesettimana, ma la piccola si ammala di nuovo…. Dobbiamo così rinunciare ad andare tutti insieme come era previsto: la Federica e la Erika devono restare a casa.
Non abbiamo mai avuto un anno come questo, sarà perché è il primo anno di asilo della piccola, ma c’è sempre qualcuno malato e, non ci crederete, ma, anche adesso che sto scrivendo abbiamo tutti e 5 la febbre, non era mai successo…
Bisogna però prendere quello che viene e non possiamo certo lamentarci di queste cose, fossero solo questi i problemi della vita, è molto meglio essere contenti di quello che anche questa volta, nonostante tutto siamo riusciti a fare…
Partiamo prima delle 9 da Genova e arriviamo a Campiglia intorno alle 10,30, il viaggio ci dà qualche preoccupazione per la nebbia intorno a Brugnato, ma non era fitta e si capiva che di lì a poco si sarebbe sciolta e, in effetti, all’arrivo, ci aspetta una bellissima giornata senza una nuvola e molto nitida. Erano almeno 5 anni che non venivo a fare il sentiero 1a a Portovenere (non 1b come precedentemente avevo scritto, grazie a una memoria non certo perfetta…) e mi è parso ancora più bello di quello che mi ricordavo, grazie, anche, probabilmente a qualche deviazione azzeccata. Parcheggiamo presso il campo di calcio di Campiglia, ma sarebbe stato opportuno fermarsi qualche centinaio di metri prima, sull’ultima evidente curva prima del paese, dove si dirama l’AVG (Alta via del Golfo) dal sentiero 1, per risparmiare almeno una decina di minuti, tra andata e ritorno, e perché questa prima parte del sentiero 1, che corre a fianco della strada, non offre alcun panorama. Dopo la diramazione per l’Avg il sentiero comincia subito ad essere più panoramico e ben presto si iniziano a vedere in lontananza la Chiesa di San Pietro e le Isole, prima però si hanno anche belle vedute su Albana e parte delle scogliere rosse.
Ben presto si arriva a una roccia sporgente nel vuoto (o almeno così sembra, in realtà si può scendere ancora ben cinquanta centimetri circa, non di più però…), dove occorre fare una sosta: il panorama qui è bellissimo perché, se la giornata è nitida, si vede il mare da entrambe i lati del Muzzerone e poi se ci si sporge un poco, meglio non troppo però, si ha una bellissima vista a picco sullo Scoglio Galera e la rossissima scogliera antistante. In un oretta dalla partenza si dovrebbe arrivare (al ritorno ci abbiamo messo mezz’ora, all’andata decisamente di più di un’ora per le varie soste per le foto…), secondo le indicazioni, alla Sella di Derbi, ricca di pannelli indicatori, dove si incrocia la strada asfaltata e si dirama l’AVG (qui indicata anche come sentiero n. 2) che in realtà è la continuazione sterrata della predetta strada asfaltata. In realtà abbiamo visto anche prima della Sella di Derbi una deviazione indicata come sentiero di raccordo con l’AVG, ma di questa parlerò più avanti. Poco dopo la Sella di Derbi il sentiero 1 inizia a seguire la strada asfaltata che sale da Le Grazie. E’ questa la parte meno interessante del sentiero, anche se portandosi sul bordo della strada, in qualche punto, si può avere qualche veduta panoramica sulla baia di Le Grazie, e anche piuttosto lunga, specie si decide di seguire il sentiero 1a invece dell’1.
In effetti il sentiero 1 abbandona prima la strada asfaltata, mentre l’1a la percorre tutta fino in cima e cioè fino alla palestra di roccia del Muzzerone. Nonostante questo e il fatto che seguendo il sentiero 1 si fa decisamente molto prima, è assolutamente consigliabile seguire l’1a che dal Muzzerone in poi offre una serie di bellissimi scorci panoramici, specie sulle scogliere rosse di Albana, assolutamente invisibili seguendo invece l’1 (che coincide fino a Portovenere con l’Avg).
Arrivati comunque alla palestra di roccia è consigliabile fare un po’ di esplorazioni sui sentieri di accesso alle pareti, che offrono scorci incomparabili sulle guglie del Muzzerone e sulle rosse di Albana: in particolare appena arrivati al primo parcheggio, in corrispondenza della curva della strada, prendendo l’evidente sentiero che torna indietro verso ovest, si può godere, oltrechè di una bella vista sul Forte del Muzzerone di una magnifica vista sulla costa est fino al Monte di Portofino, sempre che sia nitido, con in evidenza le bellissime scogliere rosse di Albana. La deviazione è breve e termina su un piazzaletto solitario a picco sul mare facente parte di una cava, ottimo posto per mangiare, anche per la magnifica vista citata prima. Ritornati sulla strada il sentiero 1a la segue ancora per un po’, volendo, invece, si può seguire, sulla destra, un sentierino non segnato tra la vegetazione, che, dopo poco offre bellissimi scorci panoramici sulle guglie del Muzzerone con sullo sfondo le Rosse di Albana. A quanto dettomi il sentiero continua in discesa e poi risale seguendo le pareti, a servizio delle via di roccia, e può essere interessante percorrerlo tutto, noi, purtroppo non avevamo tempo e ci siamo fermati alle prime vedute e siamo tornati indietro sulla strada, che poco dopo si lascia per proseguire su sentiero in discesa fino a Portovenere. Più in basso, poco prima di una torretta di cemento, e in corrispondenza di due grossi blocchi di pietra squadrati, di cui uno segnato con una x biancorossa, messa lì ad indicare che non è quello il sentiero, si può fare l’ultima deviazione che porta ad un nuovo piazzaletto di una cava a picco sul mare, sempre con bellissima vista sulle scogliere a est fino al Monte di Portofino.
Da qui si scende ripidamente verso Portovenere, incrociando una cinquantina di metri di dislivello circa più in basso la deviazione segnata sentiero 1/Avg. Al ritorno da Portovenere il programma prevedeva di seguire l’Avg per seguire un sentiero che non avevo mai fatto, così facciamo e arriviamo in meno che non si dica alla Sella di Derbi con qualche bella vista sulle Apuane, Le Grazie e la Palmaria.
Qui il programma subisce una variazione, i bambini ormai sono grandi e capiscono anche più di quel che vorrei fargli capire, e così si accorgono, da un cartello, che a seguire l’Avg ci vuole un’ora in più e non c’è verso di convincerli. Io però vorrei fare almeno un pezzo di sentiero nuovo, visto che comunque il primo pezzo di Avg, quello coincidente con l’1, l’avevo comunque già fatto, e gli propongo allora di aspettarmi una mezz’oretta alla Sella di Derbi a giocare, mentre io esploro un po’…
Accettano e quindi parto il più velocemente possibile alle 14,49, la strada sterrata sale però con pochissima pendenza e sembra difficile arrivare nei pressi della cima del Monte Castellana in breve tempo come speravo di fare. Prendo così una traccia sulla sinistra che risale le fasce accanto a ruderi di costruzioni, probabilmente ancora, almeno parzialmente, in uso; la traccia a un certo punto devia a destra e occorre affrontare un breve passaggio tra le spine, che mi lascerà qualche traccia sulle gambe, mi trovo così, dopo ancora qualche metro di salita, all’interno di un cancelletto verde, che, aperto, mi riimmette sulla strada. In realtà il cancello riporta, all’esterno, la scritta proprietà privata, divieto di accesso, ma, io, venendo da sotto non lo potevo sapere…
D’altronde danni non ne ho fatti e, d’altronde, mi sembrava difficile farne, visto che l’unica cosa integra in tutta questa proprietà, mi è sembrato il predetto cancelletto verde…
Proseguo quindi lungo la strada e arrivo a una curva (la prima che incontro, finalmente… Anche se una devo averla saltata…) dove è indicata una deviazione per il raccordo con il sentiero 1, che dovrebbe coincidere con quella di cui parlavo prima. Continuo invece lungo la strada, ma ormai mi sembra evidente che questa non tornerà più sul lato mare ma proseguirà a est della Cima del Monte Castellana.
Altra considerazione che mi pare di poter fare è che, anche se potessi arrivare vicino alla cima del Monte (pare che sulla cima non si possa andare perché zona militare recintata), cosa comunque impossibile nella mezz’ora che mi sono prefisso, a meno di non trovare qualche altra deviazione lungo le fasce (che comunque non trovo), non credo potrei avere la vista sulle isole che speravo: molto probabilmente rimarrebbero comunque coperte dal Muzzerone, d’altronde, pensandoci bene, non mi sembrava che da Portovenere il Monte Castellana si vedesse…Confortato quindi dal fatto di non dover rinunciare a magnifici panorami decido di tornare indietro alle 15,06, in anticipo rispetto alle 15,15, da me previsto come termine ultimo per tornare indietro dai bambini. Nella speranza di fare prima e per esplorare ancora un po’ decido però di tornare indietro attraverso il predetto sentiero di raccordo al sentiero 1. Il raccordo in questione non è però facile da seguire, la traccia non è granchè pulita ed è facile confonderla con altre, aiutano alcuni segni rossi sulle pietre, ma ci vorrebbe più tempo e calma per individuare con sicurezza dove va la traccia, così, dopo alcuni frettolosi tentativi in varie direzioni, decido che non è il caso di rischiare di perdermi da solo e torno indietro sulla strada. Percorro quindi la strada di corsa e alle 15,30 sono dai bambini
Torniamo quindi per il sentiero 1, in mezz’ora, alla macchina.




Isole Portovenere con cespugli in primo piano più da vicino



Isole Portovenere con cespugli in primo piano ancora più da vicino



Isole Portovenere primo piano con cespugli davanti



Scoglio Galera e Punta rossa da punto panoramico primo piano



Isole Portovenere tra 2 mari da punto panoramico



Isole Portovenere tra 2 mari da punto panoramico più chiara



Isole Portovenere da punto panoramico



Scoglio Galera e Punta rossa da punto panoramico più da vicino



Scoglio Galera e Punta rossa da punto panoramico più da lontano



Isole Portovenere tra 2 mari con Alpi Apuane sullo sfondo



Isole Portovenere tra 2 mari con Alpi Apuane sullo sfondo più chiara



Laura su sentiero con Isole Portovenere sullo sfondo con Apuane innevate



Isole Portovenere tra 2 mari primo piano



Isole Portovenere tra 2 mari più da vicino



Punta del Varignano e Santa Maria avvicinandosi al Muzzerone



Le Grazie con Punta del Varignano e S.Maria avvicinandosi al Muzzerone più da vicino



Scogliere gialle e rosse d'infilata da deviazione al Muzzerone



Scoglio Galera e Punta rossa da deviazione al Muzzerone



Scoglio Galera e Punta rossa da deviazione al Muzzerone primo piano



Scoglio Galera e Punta rossa da deviazione al Muzzerone più da vicino



Scoglio Galera e Punta rossa da deviazione al Muzzerone più da vicino senza scalo



Scoglio Galera e Punta rossa da deviazione al Muzzerone più da lontano



Vista completa scogli rossi da deviazione al Muzzerone



Vista completa scogli rossi da deviazione al Muzzerone più da lontano



Scogliere gialle e rosse d'infilata da deviazione al Muzzerone più da lontano



Scogliere gialle e rosse d'infilata da deviazione al Muzzerone



Vista completa scogli rossi da deviazione al Muzzerone da lontanissimo



Vista completa scogli rossi con Ferale che spunta da deviazione al Muzzerone



Vista completa scogli rossi da deviazione al Muzzerone ancora più da lontano



Da Scalo a punta a strati da deviazione al Muzzerone



Da Scalo a Scoglio Galera da deviazione al Muzzerone



Da Scalo a punta a strati da deviazione al Muzzerone più da vicino



Da Scoglio Galera a punta a strati da deviazione al Muzzerone



Da Scoglio Galera a punta a strati da deviazione al Muzzerone con più mare sotto



Da Scoglio Galera a punta a strati da deviazione al Muzzerone con ancora più mare sotto



Vista completa scogli rossi da deviazione al Muzzerone più da lontano con più mare sopra



Scogliere gialle e rosse d'infilata da deviazione al Muzzerone più da lontano



Pinnacoli Muzzerone e scogli rossi sullo sfondo primo piano



Pinnacoli Muzzerone e scogli rossi sullo sfondo primo piano più da vicino



Pinnacoli Muzzerone e scogli rossi sullo sfondo ancora più da vicino



Pinnacoli Muzzerone e scogli rossi sullo sfondo primo piano ancora più da vicino



Pinnacoli Muzzerone e scogli rossi sullo sfondo più da vicino



Pinnacoli Muzzerone e scogli rossi sullo sfondo primo piano più da vicino



Da Punta Mesco a Scoglio Galera scendendo a Portovenere



Da Monte Portofino a punta a strati scendendo a Portovenere



Da Scoglio Ferale a scogliere gialle scendendo a Portovenere



Vista fino a Monte Portofino tra le fronde scendendo a Portovenere più da vicino



Gabbiano davanti a Scoglio Galera scendendo a Portovenere



Da Scoglio Galera a punta a strati scendendo a Portovenere



Da Scoglio Galera a punta a strati scendendo a Portovenere più da lontano



Scoglio Ferale e Albana scendendo a Portovenere



Albero sulla sinistra e vista fino a Punta Manara da deviazione per cava



Vista fino a Monte Portofino da deviazione per cava



Vista fino a Monte Portofino da deviazione per cava più chiara



Albero sulla sinistra e vista fino a Punta Manara da deviazione per cava più da vicino



Vista fino a Monte Portofino da deviazione per cava più da lontano



Vista fino a Monte Portofino da deviazione per cava più da vicino



Vista fino a Scoglio Ferale da deviazione per cava



Vista da Scalo a punta a strati da deviazione per cava



Vista fino a Monte Portofino da deviazione per cava con cespugli davanti



Vista fino a Monte Portofino da deviazione per cava ancora più da vicino



Baia La Spezia con Bocca di Magra e Palmaria ancora più da vicino



Torre Scuola e estremità Palmaria



Rudere e Palmaria scendendo a Portovenere



Forte Portovenere San Pietro e Palmaria



Forte Portovenere San Pietro e Palmaria più da lontano



Forte Portovenere San Pietro e Palmaria più da vicino



Chiesa San Pietro dall'alto



Forte Portovenere San Pietro e Palmaria più da vicino più da sinistra



Chiesa San Pietro dall'alto più da vicino



Vista costa fino a Monte Portofino da Portovenere



Grotta Byron Forte Muzzerone e costa fino a Monte Portofino da Portovenere



Mura merlate Grotta Byron Forte e Muzzerone da Portovenere



Vista da scogliere gialle a Monte Portofino da Portovenere



Scogliere rosse e gialle primo piano da Portovenere più da vicino



Vista da scogliere gialle a Monte Portofino da Portovenere più da vicino



Finestra Portovenere con vista costa fino a Monte Portofino ancora più da lontano



Colonnato Chiesa San Pietro con gabbiano e vista fino a Monte Portofino attraverso



Sperone San Pietro e vista da Muzzerone a Monte Portofino primo piano



Muzzerone e Isole Portovenere da sentiero 1 più da vicino



Muzzerone e Isole Portovenere da sentiero 1 ancora più da vicino



Muzzerone e Isole dalla Castellana



Muzzerone e Isole dalla Castellana più da lontano



Muzzerone e Isole da sentiero 1a dividono in 2 il mare



Muzzerone e Isole da sentiero 1a



Chiesa San Pietro da sentiero 1a



Costiera Muzzerone e Chiesa San Pietro da sentiero 1a



Isole Portovenere tra 2 mari da punto panoramico molto più da lontano



Isole Portovenere tra 2 mari da punto panoramico più da lontano



Punta rossa e Scoglio Galera nella luce serale da punto panoramico



Isole tra 2 mari da punto panoramico e roccia sporgente in primo piano



Isole tra 2 mari da punto panoramico e roccia sporgente in primo piano più da vicino



Punta rossa e Scoglio Galera nella luce serale da punto panoramico più da vicino