Anello Cap Ferrat




29-11-2008: Anello Cap Ferrat da Saint Jean


Partecipanti: Davide


Racconto: Dopo vari studi per trovare una finestra di bel tempo nel finesettimana decido che la cosa migliore è partire sabato mattina, cercando di sfruttare l'intervallo tra le 2 perturbazioni, e dirigersi verso ovest dove dovrebbe esserci adirittura il sole, almeno a fidarsi di meteo-france. La meta effettiva mi riservo di deciderla lungo il percorso, guardando le reali condizioni meteo: sono appunto deciso a proseguire fino in francia se necessario, ma mi piacerebbe invece, se le condizioni meteo lo permettono, tentare un'esplorazione alla Rocca Barbena dal versante sud.
Il sabato mattina però non mi sento per niente bene: mi ritrovo improvvisamente con un dolore alla schiena che, unito al tempo che vedo fuori dalla finestra mi fa quasi rinunciare a partire, alla fine però non ce la faccio a restare a casa e parto, anche se con l'idea di una gita il più semplice possibile, rinunciando quindi a priori alla salita alla Rocca Barbena.
La finestra di bel tempo in effetti la trovo da Pietra Ligure in poi il cielo è sereno e il bel tempo dura esattamente per tutto il viaggio in macchina....
Con sincronia perfetta, appena scendo, a Saint-Jean-Cap-Ferrat il cielo è praticamente tutto coperto...
Inizio comunque l'escursione con la ferrea convinzione che meteo-france non sbaglia e che fino a sera non pioverà...
In realtà qualche goccia, verso le 12, la beccherò pure, tanto da dovermi mettere l'impermeabile, giusto per il tempo necessario ad accorgermi che non serve più...
Scampato quindi il pericolo pioggia per il resto l'escursione si rivela un percorso turistico di circa 10 Km di lunghezza senza praticamente alcun dislivello e praticamente sempre vicinissimo al mare, come nella tradizione del Sentier Littoral, tranne alcuni brevi tratti su asfalto; non sono presenti però i soliti segnavia gialli, ma soltanto qualche cartello indicatore ogni tanto, che però possono ingenerare qualche dubbio sulla strada da prendere soprattutto in corrispondenza dei tratti asfaltati. Ho comunque già detto fin troppo sull'argomento: rischio di rendermi ridicolo ad insistere per un percorso che, comunque, è praticamente sempre a ridosso dell'abitato e che consiste esclusivamente nel seguire la linea di costa: si tratta infatti, partendo dal porto di Saint-Jean di effettuare prima il giro della penisola minore (Pointe Saint-Hospice) che da qui inizia e quindi di quella maggiore (Cap Ferrat).
I maggiori punti di interesse (almeno, secondo me, che non apprezzo tanto la vista delle ville dei miliardari) sono certamente sulla seconda penisola, dove le caratteristiche rocce bianche, il panorama verso Antibes e le montagne retrostanti e le belle calette nella baia di Villefranche valgono sicuramente una visita, anche se questo tratto di Costa Azzurra, a mio parere (forse anche per il brutto tempo che non permette di apprezzare i veri colori), non è nemmeno lontanamente parente di quello meraviglioso da Trayas in poi, fino a Marsiglia.




Sentier Littoral sul mare presso La Paloma



Scogli allagati e vista su Montecarlo da Punta Saint-Hospice



Rocce bianche e vista verso Antibes



Rocce bianche e vista verso Antibes molto più da vicino



Rocce bianche Antibes e montagne retrostanti da Cap Ferrat leggermente più da lontano



Insenatura in rocce bianche e vista verso Antibes



Sentiero lastricato rocce bianche e faro Cap Ferrat



Rocce bianche e vista verso Antibes più da vicino



Sentiero lastricato rocce bianche e vista verso Antibes



Rocce bianche e vista verso Antibes da vicinissmo



Insenatura in rocce bianche e vista verso Antibes più da lontano



Insenatura in rocce bianche Cap Ferrat



Sentier Littoral a Cap Ferrat tra rocce bianche e piante grasse



Albero e Sentier Littoral guardando indietro verso faro Cap Ferrat



Punta con scogli davanti guardando indietro a Cap Ferrat



Sentier Littoral a picco sul mare a Cap Ferrat con Cap de Nice sullo sfondo



2 Punte guardando indietro a Cap Ferrat



Insenatura presso Pointe de la Cuisse



Insenatura presso Pointe de la Cuisse più da lontano



Pointe de la Gavinette e Cap de Nice



Pointe de la Cuisse vista da dietro molto più da lontano



Sentier Littoral guardando indietro verso Pointe Moulalier