Balma del Messere (Grotta dei Saraceni) da Prale




Domenica 9-2-2020: Prale (920) – Borgata Licatti (910) – Balma del Messere (900) – Cantarana (790) – Cappella Prale (950) – Prale (920).


Partecipanti: soundofsilence.


Lunghezza: 4 Km. circa.


Dislivello: 250 m. circa.


Difficoltà: EE la discesa dell’Orrido di Prale e la salita alla Balma del Messere, entrambe un po’ ripide e la prima anche leggermente esposta, tutto il resto E.


Percorso in macchina: Da Genova ad Albenga in autostrada, quindi si segue la direzione Garessio fino a Martinetto, dove si svolta a sinistra per la Val Pennavaira e si prosegue fino a Nasino dove si continua sulla SP14 fino a giungere ad Alto e quindi a Caprauna, per continuare poi fino all’omonimo colle e quindi iniziamo la discesa sull’altro versante e la proseguiamo per circa 5,8 Km, parcheggiando presso i contenitore della spazzatura posti di fronte ad un ponte sul bivio per Borgata Licatti (come da cartelli di legno che segnalano anche la Balma del Messere).


Percorso a piedi: imbocchiamo la strada asfaltata per Borgata Licatti, seguendo i cartelli in legno che indicano anche la Balma del Messere, attraversando subito un ponte e quindi imboccando la strada asfaltata a sinistra in piano verso Borgata Licatti (a destra si va a Borgata Luvotti). Giungiamo quindi su asfalto alle prime case e alla successiva curva, troviamo cartelli segnaletici dei sentieri ed iniziano anche i segnavia biancorossi; qui continuiamo su asfalto in piano giungendo al successivo nucleo di case, dove occorre fare attenzione a non svoltare a destra in salita, ma imboccare un sentiero in piano tra le case, continuazione dell’asfalto che qui ha termine. Il sentiero inizia poi a scendere verso l’Orrido di Prale, che intuiamo dall’alto, per poi affrontare un caratteristico passaggio tra le rocce, affrontando anche qualche facile passaggio attrezzato. Giungiamo quindi alla segnalata deviazione sulla destra per la Balma del Messere, che imbocchiamo, per raggiungere quindi la grotta dopo una ripida salita. Torniamo quindi sui nostri passi e continuiamo il sentiero in discesa verso Cantarana, seguendo cartelli e segni biancorossi. Scendiamo quindi a tornanti fino all’alveo del fiume Tanaro, dove imbocchiamo una sterrata verso sinistra. La sterrata ci riporta quindi sull’asfalto, che imbocchiamo verso sinistra. Saliamo quindi sulla strada asfaltata per circa 400 metri e quindi imbocchiamo una carrareccia sulla sinistra, segnata con segni gialli, per tornare quindi dopo poco più di 600 metri nuovamente sulla strada asfaltata, che abbiamo scorciato notevolmente seguendo la predetta carrareccia. Imbocchiamo quindi la strada asfaltata verso sinistra e, in poco più di 300 metri, al culmine della salita, arriviamo alla Cappella di Prale, pochi metri sopra la strada. Qui, volendo, si può fare una breve deviazione a visitare la Cappella e poi proseguire come ho fatto io fin sul ciglio delle rocce per sporgersi a cercare di vedere, che anche qui non si vede più di tante, l’Orrido di Prale dall’alto. Compiuta questa digressione torniamo sull’asfalto e scendiamo in breve al parcheggio.


Traccia GPS: Prale (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: Da tanto tempo volevo vedere la Balma del Messere (o Grotta dei Saraceni), nonché l’adiacente Orrido di Prale, ma devo dire che la visita non mi ha soddisfatto molto: per quanto riguarda la grotta il principale punto di interesse è la muratura che ne chiude l’ingresso, decisamente spettacolare, ma rovinata dalle grate che vi sono state poste, mentre l’Orrido di Prale forse sarebbe anche suggestivo, ma non c’è punto in cui lo si possa vedere in maniera decente. Resta in ogni caso un breve giro di meno di mezza giornata che si può abbinare con un’altra gita in zona.




Cartelli segnalatori a Prale



Casa a Borgata Licatti



Sottopasso a Borgata Licatti



Sentiero in Borgata Licatti



Orrido di Prale



Vista da Orrido di Prale



Primo piano Orrido di Prale



Primissimo piano Orrido di Prale



Passaggio tra le rocce andando alla Balma del Messere



Balma del Messere



Balma del Messere più da vicino



Uscita Balma del Messere



Uscita Balma del Messere



Uscita Balma del Messere parte destra



Uscita Balma del Messere parte sinistra



Uscita Balma del Messere vista panoramica



Borgata Licatti dal punto panoramico alla Cappella di Prale



Orrido di Prale dal punto panoramico alla Cappella di Prale più da vicino



Statua di Icaro presso Cappella di Prale



Cappella di Prale da dietro



Interno Cappella di Prale