Grotta Sant’Eusebio da Cianassi




Domenica 24 giugno 2018: Cianassi (220) – Cappella San Carlo (230) – Grotta Sant’Eusebio (270) – Cappella San Carlo (230) – Cianassi (220).


Partecipanti: Stefs e soundofsilence.


Lunghezza: 1,5 Km circa.


Dislivello: 50 m. circa.


Difficoltà: E il percorso fino alla Grotta. Per la grotta necessitano casco e lampada per visitare la parte interna, alla quale si accede tramite una facile e breve strettoia, paragonabile comunque ad un EE.


Percorso in macchina: Da genova in autostrada fino all’uscita di Finale Ligure. Dallo svincolo ci si immette sulla sp490 che si imbocca verso sinistra in discesa verso il mare. Dopo 1,5 Km circa si prende a sinistra per Finalborgo e si gira immediatamente nuovamente a sinistra di fronte alla porta del borgo per continuare sulla sp17 in direzione parallela e opposta alla sp490 appena percorsa. Dopo 2 Km. circa imbocchiamo una stretta stradina in salita sulla destra (Indicazioni x Osteria Castel Gavone e Azienda Turistica 5 Campanili). Percorriamo la predetta stradina per circa 1,5 Km arrivando quindi alla Chiesa di Perti, subito prima della quale troviamo un cartello divieto di cricolazione ai non residenti, al quale non dobbiamo fare caso, in quanto tutti proseguono oltre e non vengono date multe. Si prosegue quindi sulla stretta stradina asfaltata per circa 2 Km dalla chiesa fino a giungere ad uno spiazzo con fontanella e tavoli da pic-nic dove termina l’asfalto e dove parcheggiamo.


Percorso a piedi: dal parcheggio di Cianassi imbocchiamo sulla destra la sterrata\sentiero per Pian Marino e ne tagliamo un tornante seguendo i segnavia tra due muretti, quindi giungiamo in breve alla Cappella di San Carlo e, 40 metri dopo, troviamo un bivio: a sinistra si va ai Castelletti con il Sentiero Fossati, mentre noi prendiamo a destra scendendo all’alveo di un rio e, subito dopo, trovandoci ad un quadrivio dove proseguiamo dritti sul sentiero segnato, lasciando a destra in salita la deviazione per la Pollera e, in direzione opposta, il sentiero verso l’Arma del Buio. Proseguiamo quindi duecento metri sul sentiero segnato per Pian Marino, fino al primo bivio a destra, che imbocchiamo e, in breve (50 m.) raggiungiamo la grotta Sant’Eusebio.


Traccia GPS: Grotta Sant’Eusebio (Per scaricare la traccia fate click col tasto destro sul link e selezionate “Salva link con nome”)


Conclusioni: Grotta con scenografico portale e qualche concrezione nella parte interna, facilmente abbinabile con alcune delle altre meraviglie in zona.




Colata calcitica in seconda parte Grotta Sant'Eusebio



Stalattiti in seconda parte Grotta Sant'Eusebio



Stalattiti in seconda parte Grotta Sant'Eusebio



Piccole stalattiti rotte in seconda parte Grotta Sant'Eusebio



Colata concrezionale in seconda parte Grotta Sant'Eusebio



Seconda sala in Grotta Sant'Eusebio



Piccola stalattite in Grotta Sant'Eusebio



Stalattiti in passaggio tra sale Grotta Sant'Eusebio



Stalattiti in passaggio tra sale Grotta Sant'Eusebio più da vicino



Uscita Grotta Sant'Eusebio



Uscita Grotta Sant'Eusebio



Uscita Grotta Sant'Eusebio